Giurisprudenza delle imprese

IGiurisprudenza delle impresen questa sezione sono ospitate le massime autorali alle sentenze e ordinanze dei Tribunali delle imprese realizzate a cura del portale Giurisprudenza delle Imprese.

In particolare, viene presentata una selezione di quelle che interessano specificatamente la materia della proprietà industriale ed intellettuale, con il rinvio al relativo testo integrale.

 

  • Diritti d'autore - Opere letterarie

Idoneità del nome di dominio a recare pregiudizio nei confronti di un marchio notorio

21 giugno 2016

In tema di diritto d’autore, a fronte del riconoscimento offerto dall’art. 12 l.d.a. del diritto esclusivo del titolare all’utilizzazione economica dell’opera, l’art. 100 l.d.a. precisa che il titolo dell’opera, quando individui l’opera stessa, “non può essere riprodotto sopra altra opera”: la tutela de qua, dunque, è soggetta a un limite in virtù del quale vi è violazione dei precisati diritti solo in presenza di due opere dell’ingegno parimenti titolate, senza equiparazione tra opere letterarie, cinematografiche, etc e i domain name utilizzati per i siti web a scopo pubblicitario/distintivo di prodotti o servizi.
  • Diritti d'autore - Format

Plagio di format televisivo e concorrenza sleale

17 giugno 2016

Con riferimento al plagio di un format per una trasmissione televisiva, non è sufficiente che tra due opere sussistano comuni motivi ispiratori o analoghe idee di fondo, posto che sulla valutazione dell’effettiva sussistenza di un plagio deve preventivamente verificarsi l’effettivo ambito di originalità (non già di tali motivi o idee ispiratrici, ma) delle concrete modalità di svolgimento e rappresentative.
  • Brevetti per invenzione

Concorrenza sleale per denigrazione

14 giugno 2016

Costituisce fattispecie di concorrenza sleale ex art. 2598 c.c., sebbene non espressamente prevista dalla norma, per costante applicazione giurisprudenziale, la divulgazione, ad iniziativa di parte, di provvedimenti giudiziari o della diffusione di notizie relative alla loro emanazione (non a seguito di ordine del giudice ma ad iniziativa della parte interessata), in determinate condizioni.
  • Marchi registrati

Uso di marchio su internet in violazione di licenza e risarcimento del danno

7 giugno 2016

L’utilizzo per promozioni commerciali, attraverso il canale internet, dell’immagine e del nome di opere dell’ingegno già registrati anche come marchi (nel caso di specie l’immagine e il nome di Topo Gigio) comporta per il titolare il diritto di esigere il risarcimento del danno qualora l’utilizzo avvenga senza il proprio consenso, come nel caso di violazione delle previsioni negoziali del contratto di licenza.
  • Diritti d'autore - Opere cinematografiche, audiovisive e radiodiffuse

Diritti di utilizzazione economica di un’opera su commissione in ambito cinematografico

7 giugno 2016

L’esercizio dei diritti di utilizzazione economica dell’opera spetta a chi ha organizzato la produzione dell’opera, presupponendo l’art. 45 L.A. che i rapporti tra il produttore e gli autori dei contributi siano regolati da contratti d’opera che giustificano l’attribuzione al produttore a titolo derivativo del diritto di sfruttamento economico dell’opera cinematografica.
  • Diritti di proprietà industriale - Aspetti generali

La concorrenza sleale del terzo estraneo al patto di non concorrenza. La comunanza di clientela come presupposto della concorrenza sleale

7 giugno 2016

Affinché sia configurabile la concorrenza sleale per violazione del patto di non concorrenza in concorso con il contraente di tale patto, è necessario che il terzo estraneo al patto di non concorrenza, che si avvantaggia della violazione del patto posta in essere dal contraente, sia concorrente dell’altro contraente.
  • Diritti d'autore - Format

Plagio di spettacolo circense

6 giugno 2016

Nel confronto tra spettacoli circensi, al fine della verifica di un eventuale plagio, deve essere accertata non solo e non tanto la semplice somiglianza tra gli spettacoli o fra i brani degli spettacoli ma l’effettiva corrispondenza di elementi specularmente sovrapponibili idonei a far supporre che l’opera successivamente rappresentata non solo abbia tratto spunto e rielaborato l’opera precedente ma costituisca invero mera sottrazione di idee dalla precedente.
  • Diritti di proprietà industriale - Aspetti generali

Riparto di competenza tra sezione ordinaria e sezione specializzata

6 giugno 2016

La ripartizione delle funzioni tra le sezioni specializzate in materia di impresa e le sezioni ordinarie del medesimo tribunale implica l’insorgere di una questione di competenza e non la mera ripartizione degli affari giurisdizionali all’interno del medesimo ufficio.
  • marchi patronimici

Cognome e diritto all’uso di marchi e ditta

6 giugno 2016

Deve essere dichiarata la cessazione della materia del contendere in relazione alla domanda di nullità di un marchio, quando il titolare dello stesso dia atto e documenti di non avere presentato presso l’UIBM la domanda di rinnovo della registrazione con la conseguenza che la privativa abbia cessato di produrre ogni effetto a far data dalla scadenza del termine decennale di validità, poiché non residua alcun interesse giuridicamente apprezzabile alla rimozione ex tunc della validità della privativa.
  • Marchi registrati

Utilizzo dei marchi ceduti in costanza di cessione d’azienda e tutelabilità di slogan e frasi commerciali con il diritto d’autore e la concorrenza sleale

3 giugno 2016

In presenza di un contratto di cessione di azienda che indichi sia i marchi ceduti che la clientela spartita, l’utilizzo di una parte dei marchi di cui essa non è stata cessionaria (nei confronti dei clienti propri e del cedente) comporta responsabilità extracontrattuale per violazione di tali marchi e per concorrenza sleale ex art. 2598 c.c..
  • Diritti d'autore - Opere fotografiche

Procedimento europeo per controversie di modesta entità in materia di opera fotografica in regime di Creative Commons

30 maggio 2016

Costituisce violazione del diritto connesso d’autore l’utilizzo non autorizzato di un’immagine per fini pubblicitari e promozionali soggetta dall’autore al regime giuridico “Creative Commons“, per il quale è consentito ai terzi il diritto di condividere, copiare e modificare liberamente l’immagine, a condizione che venga indicata la paternità dell’opera, insieme ad un link al sito del titolare dei diritti e che l’utilizzo dell’immagine non abbia fini di pubblicità promozionale.
  • Ditta, denominazione o ragione sociale, insegna

La ditta non è un soggetto di diritto diverso dal suo titolare

24 maggio 2016

Se l’iniziale accordo tra due titolari di ditte individuali per esercitare una nuova attività in forma societaria naufraga e la nuova iniziativa viene comunque gestita attraverso una ditta individuale, è pacifico che non si tratti di un soggetto diverso dal suo titolare e non costituisca centro autonomo di imputazione di rapporti giuridici.
  • Marchi registrati

Violazione dell’obbligo di buona fede nell’esecuzione di un contratto di coesistenza tra marchi

23 maggio 2016

Nell’ambito di un contratto di coesistenza di marchi, il fatto che il compromesso negoziale sia fondato su particolari particolarmente piccoli impone alle parti di uniformare i propri comportamenti ad un livello molto elevato di correttezza, tale da evitare che anche in via indiretta si possano generare o anche solo avallare fraintendimenti ed equivoci.
  • Marchi registrati

Svilimento e annacquamento del marchio

19 maggio 2016

Lo svilimento e l’annacquamento del marchio rileveano anche sotto il profilo della correttezza professionale ex art. 2598, comma 3,c.c.. In particolare, il mancato impiego del marchio nelle comunicazioni pubblicitarie provoca ad esso un pregiudizio che attiene non alla sua funzione distintiva, ma a quella promozionale e pubblicitaria (connessa agli investimenti sullo stesso profusi) ed alla reputazione di cui esso gode presso il pubblico.
  • Diritti d'autore e diritti connessi - Aspetti generali

Contratto di licenza di diritti di trasmissione di serie televisive e clausola run of series

18 maggio 2016

In un contratto di licenza di diritti di trasmissione di serie televisive, l’eccezione di invalidità per contrarietà all’art. 120 l.d.a. di una clausola life of series o run of series, in virtù della quale il licenziatario di diritti di trasmissione di serie televisive assume l’obbligo di acquistare tutte le serie prodotte nelle stagioni successive alla prima, è palesemente infondata se a formularla non è l’autore dell’opera oggetto del contratto, bensì il mero acquirente della stessa.
  • Marchi registrati

Uso del marchio altrui in opere cinematografiche

18 maggio 2016

Perché si abbia volgarizzazione di un marchio, sotto il profilo oggettivo occorre che il segno abbia perduto il suo significato originario, che abbia cioè smarrito nella realtà linguistica qualsiasi collegamento con l’azienda d’origine e si sia quindi “spersonalizzato”. In assenza di tale riscontro, non è sufficiente per predicare la decadenza che a quell’originario significato si sia aggiunto quello della denominazione generica del prodotto o del servizio.
  • Brevetti per invenzione

Domanda di contraffazione di brevetto

18 maggio 2016

In tema di nullità dell’atto di citazione per la pretesa mancata individuazione del titolo in base al quale è stata chiesta la contraffazione di brevetto, la natura autodeterminata del diritto di cui è chiesta la tutela esclude la necessità di specificazioni con riguardo alla causa petendi al fine di comprendere la pretesa azionata.
  • Marchi registrati

Contraffazione del marchio di impresa, concorrenza sleale e risarcimento del danno

16 maggio 2016

La tutela del marchio di impresa registrato, accordata dalla direttiva, opera sia in caso di identità, sia in caso di somiglianza tra il marchio di impresa e il segno e tra i prodotti o servizi, ed è finalizzata a scongiurare il rischio di confusione tra i prodotti, che si sostanzia nella possibilità che il pubblico possa credere che i prodotti o servizi in questione provengano dalla stessa impresa o eventualmente da imprese economicamente legate tra loro.
  • Marchi registrati

Nullità del marchio registrato a fronte della rinomanza del marchio anteriore e concorrenza sleale

11 maggio 2016

In caso di un marchio anteriore “rinomato” ad invalidare un segno posteriore basta la “somiglianza” tra i due segni, a prescindere dal rischio di confusione per i consumatori, in quanto la rinomanza/notorietà del marchio sul mercato fa sì che esso sia presente nella memoria dei consumatori, rendendo più facile che questi ultimi stabiliscano un nesso con il marchio successivo.
  • Diritti di proprietà industriale - Aspetti generali

Comunicazioni ingannevoli, violazione della disciplina pubblicistica sugli integratori alimentari e concorrenza sleale

10 maggio 2016

La condotta contraria a disposizioni pubblicistiche non implica in sé automaticamente – quale comportamento necessariamente plurioffensivo – anche una condotta anticoncorrenziale, così come quest’ultima non presuppone necessariamente la lesione di disposizioni pubblicistiche, in quanto gli interessi protetti dalle disposizioni pubblicistiche e da quelle della concorrenza sleale spesso sono distinti, per cui i comportamenti lesivi delle prime non lo sono automaticamente anche delle seconde.
  • Marchi registrati

Nullità del marchio registrato per difetto di novità e per mala fede

10 maggio 2016

Vanno dichiarati nulli i marchi nazionali registrati in violazione di un marchio comunitario precedentemente registrato per la medesima classe di prodotti e comunque usato con notorietà generale, qualificata e non meramente locale, e difettando, quindi, gli stessi del requisito della novità, o per aver richiesto le registrazioni dei predetti marchi in mala fede.
  • Marchi registrati

Tutela del marchio tra armi vere e armi “soft air”: identità di esigenze ai fini del giudizio di contraffazione

30 marzo 2016

In tema di tutela del marchio, l’affinità tra prodotti contraddistinti da marchi simili, ai fini del giudizio di confondibilità tra gli stessi, e l’affinità tra settori merceologici, ai fini del giudizio di decadenza per non uso del marchio in un determinato settore, dipendono dall’attitudine dei beni a soddisfare le medesime esigenze di mercato.
  • Know how aziendale e segreti commerciali

Efficacia transfrontaliera di un provvedimento di inibitoria in materia di informazioni segrete

23 marzo 2016

Il principio della territorialità degli effetti delle privative su diritti immateriali non titolati, quale riserva di sovranità dello Stato, sembra doversi ancora applicare in materia di segreti, per la quale una giurisdizione e un diritto sostanziale uniformi non esistono nello spazio europeo; dunque ad oggi, ad esclusione dell’ipotesi del marchio comunitario e del modello comunitario, perché una sentenza di uno Stato Membro abbia efficacia extraterritoriale, il giudice che l’ha pronunciata deve essersi posto la questione della giurisdizione su fatti avvenuti fuori dal proprio Stato di appartenenza (e conseguentemente avere individuato i criteri di collegamento per radicare la propria giurisdizione anche per fatti fuori dal territorio nazionale).