• Marchi registrati

2 novembre 2018

Scissione del ramo di azienda senza trasferimento dei marchi: quando si può parlare di elusione fiscale?

La Corte di Cassazione ha affermato che un'operazione di scissione del ramo di azienda, in cui i marchi (di valore contabile pari a zero alla data di efficacia della scissione) sono stati esclusi dal complesso dei beni trasferiti e, successivamente, ceduti, a valore di mercato, dalla stessa società scissa alla beneficiaria della scissione, è un operazione, anche se contrattualmente lecita, fiscalmente elusiva, non essendo state esplicitate le "valide ragioni economiche" che dovrebbero giustificare tale operazione. 

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Se già disponi di un accesso valido clicca qui per autenticarti.
In caso contrario è possibile contattare i numeri 06.71.28.0054 o 392.993.6698, inviare una richiesta al servizio clienti o consultare le formule di abbonamento.