• Marchi registrati

5 marzo 2019

L'uso del nome "BANKSY", se è lecito nel materiale promozionale della mostra organizzata a Milano, va invece inibito per il merchandising presente nell'esposizione

L'apposizione del segno denominativo “BANKSY" a prodotti del tutto generici e di comune consumo senza alcuna specifica attinenza all'ambito dell'esposizione in occasione della mostra "The art of Banksy. A visual protest", dedicata all'artista inglese organizzata presso il Mudec di Milano, è illecita in quanto è evidente che "la mera apposizione del nome" in questione "senza alcun rapporto specifico con la mostra" ne caratterizza integralmente l'aspetto distintivo.

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Se già disponi di un accesso valido clicca qui per autenticarti.
In caso contrario è possibile contattare i numeri 06.71.28.0054 o 392.993.6698, inviare una richiesta al servizio clienti o consultare le formule di abbonamento.