• Farmaceutici e fitosanitari

13 marzo 2015

Modifica dei principi attivi di un brevetto di base per medicinale: la sentenza della Corte di Giustizia sulle condizioni per il rilascio del certificato protettivo complementare

Nella sentenza del 12 marzo 2015 (causa C-577/13), la Corte di giustizia dell'Unione Europea ha affermato che, affinché un brevetto di base protegga “in quanto tale” un principio attivo ai sensi degli articoli 1, lettera c), e 3, lettera a), del regolamento (CE) n. 469/2009, tale principio attivo deve costituire l’oggetto dell’invenzione tutelata da detto brevetto.

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Se già disponi di un accesso valido clicca qui per autenticarti.
In caso contrario è possibile contattare i numeri 06.71.28.0054 o 392.993.6698, inviare una richiesta al servizio clienti o consultare le formule di abbonamento.